Evelina Santangelo
Biografia Parole stampate Parole recitate Parole cantate Rassegna Press Riflessioni News Contatti Narrazioni in viaggio
Parole cantate
Liuba
Savino
Il meraviglioso segreto del Biondo
Parole cantate
Il meraviglioso segreto del Biondo
(1/12)
(parole di Evelina Santangelo, musiche di Stefano Vagnini, Marco Biscarini, Antonio D'Antò, Aurelio Samorì.)

Roba buona, freschissima. Roba finissima.
Non state lì, a guardar. Fermatevi a comprar.
Tra un'ora si chiude. Si va tutti a casa a mangiar.
Chi compra oggi, risparmia domani.

Roba buona, freschissima. Roba finissima.
Chi compra oggi, risparmia domani! Fermatevi a comprar.
Tra un'ora si chiude... Il tempo non sta ad aspettar!

Nespole belle. Per le donne snelle, per le donne grasse,
le alte e le basse, italiane, 'fricane!
Nespole belle, il colore del sole. E pomi rossi, lo giuro!, senz'ossi.
E zucchine tenere e lunghe, un braccio di porto.
Ce n'è da mangiar. Per un mondo di gente.
Venite! Su, venite a comprar!

Acqua buona, purissima. Acqua freschissima.
Che la sete fa passar. Due bidoni soltanto e poi finirà.
Correte, correte.
Acqua buona, bellissima. Con 'st'inferno di sole,
non c'è da scherzar

Cinque pacchi di sale. Li do a quattro soldi.
Che, senza, non si può campar.
Sale buono, il sapore del mar.
E, basta parlar, quello di montagna ve lo faccio trovar.
La roba buona non manca. Non c'è da disperar.

No, Biondo?, e dillo anche tu, che ne sai di mondo,
di mondo e di… mangiar…
Ehi! Biondo, hai, forse, un esercito a casa tua da sfamar?
Tié Biondo un pacco di sale. E stavolta non hai da pagar.
Che senza non si può campar!

Compratevi il sale. Che il Biondo si è mess'arraffar.
Anche immondizia, se non c'è di meglio in gir da trovar.
Che, Biondo? Hai un segreto tuo da ingrassar
e nessuno, ah ah, lo deve scovar?

E nessuno, nessuno, ah, ah, lo deve scovar?Nessuno, proprio nessuno, sapeva come quel coso fosse arrivato lì.
Una sera, al mercato, avevano visto il Biondo trascinarsi con una corda una piattaforma di legno con quattro rotelle spanate piena di torsoli di cavolo, mazzi di verdure, mele marce a metà, pere quasi intatte, tarocchi ammaccati appena, grandi una testa di bambino... — E che, Biondo, ci devi campare un reggimento di persone!


Perché il Biondo ha un esercito da sfamar…

L'avevano visto dirigersi verso la sua casa, scomparire dietro l'angolo, e dopo mezz'ora ricomparire con quella sua carretta di nuovo vuota, traballante sul basolato sconnesso e tutto pozze d'acqua del mercato. — Oh, Biondo, quando si dice fame...

Un esercito che vuole mangiar…
top     << 1/12 >>
Concerto degli auguri
Voce recitante
Fabrizio Bartolucci
Musica composta ed eseguita da
Marco Biscarini,
Antonio D'Antò,
Aurelio Samorì,
Stefano Vagnini
Privacy Policy